Quelimane agricola: produce, cresce e consuma sostenibile

September 3rd, 2018 Posted by Data Analysis, Data Collection, ICT4Ag, M&E, software development 0 comments on “Quelimane agricola: produce, cresce e consuma sostenibile”

La legge 125/14, coerentemente con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile e i suoi 17 Obiettivi (SDGs2), recepisce una novità chiave rispetto alla legge precedente: la partecipazione, al fianco dei Governi, di diversi gruppi di stakeholder, tra cui Imprese e investitori.
Alla collaborazione tra più soggetti è in particolare dedicato l’Obiettivo 17 degli SDGs “Partnership for the Goals”, anche prevista dall’articolo 208 del Trattato di Lisbona3.
Le Imprese possono contribuire allo sviluppo di progetti di cooperazione internazionale, soprattutto attraverso forme di partenariato con soggetti terzi, tra cui ONG e partner locali, nel pieno rispetto dei principi di CSR e delle linee guida OCSE4.

Nel 2017 abbiamo avuto quindi l’opportunità di partecipare al Bando OSC Paesi partner dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo in partnership con Mani Tese per la presentazione di un progetto Agricolo in Mozambico, nella Provincia della Zambezia.

La Provincia della Zambezia, area d’intervento del progetto Quelimane agricola, è una delle più povere del Paese: dati della World Bank del 2016 stimano che il 70% della popolazione zambeziana si trovi sotto la soglia di povertà e che in tale provincia e in quella di Nampula siano residenti la metà (48%) dei poveri del Paese.
Il settore agricolo è la base dell’economia del Nord del Mozambico e dà lavoro all’80% della popolazione attiva. Per questo motivo, la promozione dello sviluppo di un sistema di mercato agricolo rappresenterebbe il principale strumento per ridurre la povertà generando sviluppo sostenibile.
Il progetto, cofinanziato da AICS, si propone di contribuire allo sviluppo rurale sostenibile della provincia della Zambezia attraverso il rafforzamento del sistema agroalimentare locale e dei suoi principali attori: produttori, settore privato e autorità locali.
Sarà promossa, in particolare, l’adozione di pratiche innovative e sostenibili in materia di produzione, marketing e consumo dei prodotti agricoli.

Le attività da noi implementate saranno le seguenti:

Identificazione e sviluppo di una piattaforma tecnologica opensource che faciliti l’informazione e la comunicazione tra i produttori agricoli su meteo, dinamiche di prezzi, alert system per fiere, eventi e mercati.

I produttori, pur possedendo – nella maggior parte dei casi – un cellulare (anche se spesso non smartphone e quindi senza connessione ad internet) non riescono ad essere al corrente, in tempo reale, di informazioni per loro fondamentali come le condizioni meteo, l’andamento dei prezzi dei prodotti che coltivano e la presenza di eventi/fiere nei mercati di prossimità e/o nei loro distretti.
Per far fronte a questo limite, l’iniziativa adotta un approccio ad hoc di innovazione sociale digitale che prevede l’uso della tecnologia per risolvere problemi ambientali e sociali promuovendo, allo stesso tempo, nuove collaborazioni tra settore pubblico, settore privato e terzo settore.
Il servizio SMS sarà presentato alle istituzioni locali e proposto alle compagnie telefoniche funzionanti in loco per l’attivazione di un possibile accordo di  partenariato che ne possa ulteriormente ridurre i costi – in un’ottica di partnership win-win di responsabilità sociale d’impresa.

Sviluppo di una piattaforma di raccolta e analisi dei dati relativi al progetto e per monitoraggio delle attività.

Gli aspetti presi in considerazione saranno di carattere quantitativo e qualitativo. La raccolta dei dati sarà garantita da una risorsa dedicata all’interno dello staff locale (M&E Officer) che si occuperà, col coordinatore del progetto e il consulente incaricato della valutazione, della baseline survey per poi proseguire alla verifica dell’andamento delle attività attraverso la raccolta trimestrale dei dati.

Nella pagina dedicata al progetto potete trovare maggiori dettagli e la possibilità di supportarlo!

Qui la lista dei partners di progetto:

UPCZ (UNIONE PROVINCIALE DEI CONTADINI DI ZAMBEZIA)
COMUNE DI QUELIMANE
Tags: , ,